FLESSIBILITÀ PER UNA COMPLETA RICICLABILITÀ

Pubblicato il: 23/06/2020

FLESSIBILITÀ PER UNA COMPLETA RICICLABILITÀ

Lo scenario produttivo in questo particolarissimo periodo storico è caratterizzato dalla più ampia incertezza post Covid-19 che ha visto un forte rallentamento e ridimensionamento dei consumi di materiali fossili.

Prodotti termoplastici che sono stati però rivalutati per la loro flessibilità di impiego nel settore monouso.

Parallelamente si è anche notato un aumento dell’inquinamento da plastiche nell’ambiente (mascherine in microfibre di PP e guanti in plastica), a causa della vecchia e becera pratica dell’usa e getta…nell’ambiente!  Una brutta abitudine che continua a fare molto male al pianeta e all’immagine del comparto dei polimeri.

Parlando di riciclabilità virtuosa invece, sappiamo che per agevolare il processo di riciclo del prodotto a fine vita, è sempre molto importante evitare di inserire nel pezzo, o sul pezzo stampato, elementi metallici e composti non compatibili con la matrice.

Nelle industrie farmaceutiche, cosmetiche, alimentari, il focus sulle soluzioni mono prodotto per il packaging rigido è sempre molto forte, in quanto è alla base della facile e completa riciclabilità del prodotto a fine vita.

 

Chiusure flessibili

Nel settore delle chiusure, le Poliolefine (PP e PE) hanno permesso nel tempo di ottimizzare moltissimi tappi per flaconi, tubetti e dispenser, grazie alla loro elevata stabilità dimensionale entro certi range di temperatura, oltre ad una ottima flessibilità, capacità di allungamento sotto carico e ad una buona fluidità allo stato fuso che ha consentito lo sviluppo di cerniere incorporate.

Queste applicazioni – le chiusure – sono la migliore espressione dell’ampio spettro di caratteristiche offerte da questi materiali, caratteristiche indispensabili per l’ottenimento di un buon risultato finale.

Sul fronte della flessibilità/elasticità, stabilità dimensionale, termica, capacità di allungamento a rottura e alta fluidità, i materiali Biodegradabili e compostabili in compost industriale hanno per il momento faticato a trovare un buon compromesso; ma ora stanno venendo alla ribalta nuovi prodotti in grado di rispondere coerentemente alla pressione evolutiva del settore.

ABM Composite ha studiato le esigenze del mercato del packaging rigido e delle relative chiusure con cerniera incorporata.

Queste applicazioni richiedono un mix particolare di proprietà, non sempre facili da trovare nei polimeri biodegradabli e compostabili.

 

Caratteristiche ottimali

Sulla base delle ricerche condotte, ABM ha messo a punto alcuni prodotti con caratteristiche compatibili con le esigenze di queste applicazioni.

Tra questi menzioniamo i gradi: MFA10-C2000 e XB0016 per applicazioni come tappi, chiusure e contenitori.

Prodotti caratterizzati da:

  • Ottime proprietà cerniera
  • Proprietà alternative all’HDPE e al PP
  • Compostabilità nel compost industriale

Nel grafico qui riportato vengono evidenziati tre parametri importanti per la realizzazione e il funzionamento delle chiusure con cerniera: la resistenza termica sotto carico, l’allungamento a snervamento e la fluidità.

Le tre proprietà specifiche vengono comparate con le prestazioni di un PP Copolimero standard, materiale tipicamente utilizzato dal settore.

Per saperne di più sui gradi compostabili disponibili e la loro applicabilità in sostituzione dei prodotti fossili, invia una mail a: info@2milasrl.it o chiama il numero: +39.3245969132.

Condividi l'articolo sul tuo social preferito:

Hai trovato l'articolo interessante?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Ci sono argomenti che ti piacerebbe venissero trattati in questo blog?
I tuoi commenti e le tue richieste sono importanti per noi: scrivili nello spazio qui sotto, è a tua disposizione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

*

*

Trattamento dati