GLI STRUMENTI CHE FACILITANO L’INNOVAZIONE DI PRODOTTO

Pubblicato il: 10/12/2019

GLI STRUMENTI CHE FACILITANO L’INNOVAZIONE DI PRODOTTO

Una domanda che spesso emerge quando si comincia ad esplorare nuovi “territori” per nuovi sbocchi applicativi è: ma non c’è qualcosa di più semplice?

Nella metodologia TRIZ, l’analisi delle curva a S, il percorso evolutivo, le 9 finestre e la matrice delle contraddizioni inventive: rappresentano strumenti utili per attivare e guidare il nostro approccio alla risoluzione dei problemi inventivi. E’ un territorio non facile, lo devo ammettere. Ma con questi strumenti a disposizione la risposta è SI!  Ma c’è di più.

I volti dell’innovazione

Le grandi innovazioni, quelle in grado di rivoluzionare il pensiero (es. il laser, le nano particelle di Grafene) non accadono tutti i giorni. Ecco perché molte delle innovazioni che oggi troviamo sul mercato sono in realtà basate su principi o tecnologie già noti da tempo. Si tratta in molti casi di innovazioni “incrementali”.

Spesso sono soluzioni derivate da qualcosa che già esiste. Magari inventate per un settore diverso, che vengono “solo” riadattate e rifocalizzate per un nuovo scopo. Quindi il punto chiave è: avere facile accesso alla conoscenza esistente. Un esempio di quanto possa essere potente questa informazione è presentato molto bene nel modello CREAX, un approccio metodologico che si avvale del database AULIVE per l’innovazione.

Acceleratori di innovazione

Gli ingegneri di queste due società hanno maturato una profonda conoscenza degli strumenti sopra menzionati, grazie ai quali hanno impresso una maggiore velocità al percorso evolutivo di molti prodotti, riducendo il loro “time to market” (tempo di immissione sul mercato). Dall’analisi della conoscenza esistente (ad oggi milioni di brevetti) e grazie ad un software di analisi proprietario, arricchito da un database pieno di soluzioni tecniche innovative, essi sono in grado di offrire una corsia preferenziale per l’evoluzione sia di prodotti, che di sistemi. Una risposta utile e efficace per qualsiasi necessità, in qualsiasi mercato.

L’assunzione di base in questo “modus operandi” è che qualsiasi prodotto ha in sé delle caratteristiche intrinseche e svolge specifiche funzioni.

Portando in evidenza la condizione/posizione attuale di un prodotto o applicazione e comparandola con le caratteristiche e funzionalità ancora inespresse, essi sono in grado di fornire al cliente molto più che un percorso evolutivo; direi che forniscono una “autostrada” per l’innovazione.

Come si può intuire dall’immagine qui a fianco il prodotto viene immerso nella “mappa evolutiva” di CREAX-AULIVE che condensa e esplicita ciò che esso offre in quel momento, evidenziando immediatamente anche le sue potenziali aree evolutive più importanti ancora inespresse.

Individuare nuovi territori per lo sviluppo

Ogni asse è una opportunità di evoluzione. Tutte le aree del grafico ancora scoperte sono territori per la rivisitazione focalizzata del prodotto, per aggiungere/ampliare/evolvere le sue funzioni, rendendolo così capace di rispondere a bisogni esistenti ma disattesi in mercati esistenti, o di immaginarne di nuove per nuovi mercati.

Il facile accesso ai brevetti (la conoscenza) accelera l’identificazione della soluzione ingegneristica migliore.

Grazie a questo intelligente esercizio, per molte aziende è stato possibile ottenere nuovi brevetti. In altri casi, la ricerca ho favorito la creazione di collaborazioni o alleanze tra aziende detentrici di brevetti specifici, attive in settori completamente differenti e quindi non sovrapponibili.

Per un approfondimento delle migliori soluzioni innovative, vi invito a visitare il sito www.aulive.com e, in particolare, la sezione www.patentinspiration.com.

Uno sguardo anche al sito www.creax.com e www.moreinspiration.com può senz’altro aiutare a comprendere il grande potenziale di questa articolata offerta.

Articolo a cura di Emilio Sitta

Articolo a cura di Emilio Sitta

Condividi l'articolo sul tuo social preferito:

Hai trovato l'articolo interessante?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Ci sono argomenti che ti piacerebbe venissero trattati in questo blog?
I tuoi commenti e le tue richieste sono importanti per noi: scrivili nello spazio qui sotto, è a tua disposizione!

  1. francesco

    interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

*

Trattamento dati